Aria nuova e volontà di collaborazione nel mondo della falconeria italiana.

Dopo una lunga fase di confronto costruttivo tra i rappresentanti delle maggiori associazioni di falconeria UNCF e FIF (nelle persone del presidente nazionale UNCF Agostino Pasquariello e il vicepresidente FIF Mauro Baletti) si è arrivati il 10 Settembre presso la sede della Federcaccia di Modena alla firma che sancisce la nascita della Confederazione Italiana Falconieri C.I.F.

Sono stati preziosi i suggerimenti del presidente Federcaccia Massimo Buconi incontrato a fine Giugno dal presidente UNCF Pasquariello e il segretario Orlandini con lo scopo di presentargli il progetto.

Ci hanno chiesto: “Perchè una confederazione? Non c’è già la FIF Federazione Italiana Falconieri?”
Il motivo è che entrando in una federazione la UNCF avrebbe dovuto rinunciare ad alcune sue prerogative e delegare alcune competenze alla federazione stessa. Questo non lo potevamo accettare; siamo autonomi, siamo una settoriale Federcaccia e questi devono rimanere punti fermi. Con la scelta di una confederazione ogni associazione che ne fa parte mantiene appieno la propria identità e il proprio statuto.

La Confederazione si occuperà di temi inerenti la Falconeria venatoria e potrà intrattenere rapporti con le istituzioni a ogni livello, sia regionale che nazionale e coordinare gli eventi di Falconeria. Potrà intervenire con una sola voce con comunicati o altre azioni ritenute necessarie in risposta ai sempre più numerosi attacchi, disinformazioni e diffamazioni da parte di associazioni anti-caccia e prese di distanza da qualsiasi comportamento che sminuisca il ruolo ed il vero significato della falconeria classica
Per questa attività i delegati UNCF sono, oltre al sottoscritto, il presidente nazionale Agostino Pasquariello, il presidente della regione Friuli Venezia Giulia Maurizio Marizza e il presidente della regione Toscana Giovanni Camerini, persone di grande esperienza e rispettati nel mondo della falconeria.
Siamo orgogliosi della nostra identità ma siamo disponibili e lavoreremo con impegno affinché il nuovo soggetto diventi il punto di riferimento e di unione per tutti i falconieri italiani.

Paolo Orlandini